La campanella suona perché arrivano le Crostatine - spot pubblicitario 1983.

È il 1978 e la campanella che suona, avvisa che la gamma dei prodotti Mulino Bianco si arricchita con le nuove merende: Dondoli, Crostatine, Trottoline e Saccottini entrano nel linguaggio di tutti i giorni.
Nel 1979 Mulino Bianco lancia invece la campagna pubblicitaria dell'abbecedario: le lettere dell'alfabeto si circondano degli ingredienti più genuini e i biscotti del Mulino raccontano la poesia che c'è dietro a grano maturo, uova fresche e latte appena munto.
Nello stesso anno Mulino Bianco lancia la campagna pubblicitaria dell'abbecedario anche in TV.

Il progetto dell'agenzia Troost, Campbell & Ewald ricco di suggestione: dalle pagine di un abbecedario escono le scene di un mondo agreste d'inizio secolo, dove "la natura amata e rispettata" e i comportamenti sono all'insegna di un'eticità di fondo. Gi emerge la potenza comunicativa della condizione familiare, intesa come luogo della sicurezza, dell'armonia e della felicità, e la possibilità di ritmare la vita quotidiana attraverso prodotti fatti con ingredienti naturali. "Fra le campagne stampa per le varie linee di prodotto che insieme a radio e TV, costituivano la comunicazione Mulino Bianco - ricorda Sergio Mambelli, ideatore, con Dario Land della comunicazione Mulino Bianco - ne ricordo una in particolare: quella sui biscotti. Nasceva dall'esigenza di favorire l'identificazione dei vari tipi di biscotto all'interno della linea attraverso l'enfatizzazione dell'ingrediente più significativo. Aveva i toni e le forme del vecchio abbeccedario. Ogni annuncio evidenziava una lettera dell'alfabeto che corrispondeva alla prima lettera del nome del biscotto: T come Tarallucci, C come Campagnole e così via. Questo modulo lo si ritenne talmente valido che le grandi lettere passarono anche sulle confezioni. Questo uno dei tanti esempi di comunicazione integrata dalla storia del Mulino Bianco".

1  2  3  4  5  6  
La campanella suona perché arrivano le Crostatine. Ogni lettera una nuova bontà. G come Galletti. M come Macine. R come Rigoli. T come Tarallucci.
La campanella suona perché arrivano le Crostatine.
Ogni lettera una nuova bontà.
G come Galletti.
M come Macine.
R come Rigoli.
T come Tarallucci.