Due favole speciali - Cerealix in assenza di gravità. Due favole speciali - Campagnole e Gulliver.
Un anno dopo, nel 2001, continua la saga favolistica del Mulino Bianco iniziata l'anno precedente, con due film in cui l'attore principale è il prodotto e le sue caratteristiche fondamentali: 2001: Cerealix, Odissea nello spazio e Campagnole-Gulliver.

Il Pianeta Cerealix e le magie dell'animazione.
A due passi dal British Museum, il pianeta Cerealix ha preso forma. Paul Kemp, regista inglese di fama internazionale per i film food (spot nei quali il prodotto è l'attore principale) ha materialmente dato vita al film.
Nei Centrestage Studios in Osnaburgh Street, è stato creato un vero pianeta, una sfera gigante con tanto di crateri e colline, tutta ricoperta da polvere di cacao. Poi sono state realizzate speciali barrette Cerealix alte circa 20 centimetri perfettamente riprodotte, una struttura a scivolo per il fiume che scorre sul pianeta e una luminosa confezione di Cerealix che è la navicella spaziale.
Per ricreare l'atmosfera "zero-gravity", poi, sono state utilizzate leve, barre e strutture metalliche collegate a sofisticati marchingegni che hanno permesso ai vari elementi di muoversi, saltare e volare. Una parte, questa, particolarmente complessa e laboriosa che, ovviamente, sparisce magicamente in post produzione.
Per ambientare tutto questo, infine, occorreva una scenografia. Ed ecco che è stata ricreata la "cucina magica", teatro di ogni film food Mulino Bianco, in cui i prodotti prendono vita magicamente.
Qui il pianeta Cerealix si è materializzato, riflesso su una scatola di cacao.
Per girare è stata utilizzata una motion control camera, una macchina da presa computerizzata che consente di riprendere perfettamente le scene ravvicinate con oggetti in movimento. Un mezzo che ha permesso al regista Paul Kemp di realizzare un film ricchissimo di particolari, rivelando una passione per il dettaglio alla Kubrick.
Proprio in omaggio al grande regista, nello spot viene citata la famosa scena del "monolite" dello storico "2001 Odissea nello spazio": nel cuore del film la barretta di Cerealix appare completamente in ombra svelandosi subito dopo in un cielo fantastico con due soli.
Mesi di preparazione, una settimana di lavoro, tre giorni di riprese e giorni e giorni di post produzione per trenta secondi di emozioni nello spazio. Un viaggio luminoso e rilassante in cui anche le note di Elton John sembrano muoversi in assenza di gravità. E la dolcezza di "Rocket Man" accompagna una sequenza da sogno.
Il magico mondo del Mulino è sempre lì, alla portata di tutti.  
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  
Cerealix in assenza di gravità.
Cerealix in assenza di gravità.