Cerca Prodotti, Promozioni, Idee

Ricerche frequenti

  • biscotti
  • promozioni
  • macine
  • senza glutine
  • Ci sono:

Non hai trovato quello che cerchi?

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Scrivi un'idea

Hai bisogno di parlare con il Mulino

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Faq e Contatti

Latte

Come nasce e da dove proviene il latte che usiamo nelle nostre ricette.

Un ingrediente del benessere

Ricco di proteine, vitamine, sali minerali, fonte di calcio, vitamine B e A: il latte è un alimento completo e bilanciato che, se consumato nelle giuste quantità, aiuta a soddisfare il fabbisogno quotidiano di nutrienti. Basta infatti una tazza di latte per fornire al nostro organismo un terzo del calcio necessario ogni giorno, contribuendo così a mantenere le ossa in buona salute e a tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Il latte fa male?

Il latte è uno degli alimenti più completi a disposizione dell’uomo. Sempre più studi affermano infatti che consumarlo nelle quantità giuste aiuta a prevenire osteoporosi, ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari, cancro e obesità.

Lo sapevi che, anche se non è l’unico alimento ad esserne fornito, il calcio presente nel latte viene assorbito più facilmente nel nostro organismo?

Quale latte usa Mulino Bianco?

Nelle nostre ricette usiamo solo latte intero fresco pastorizzato, latte intero fresco pastorizzato alta qualità, latte in polvere (intero o scremato) e latte condensato zuccherato.
Ecco le loro caratteristiche:

Latte intero fresco
pastorizzato

Quando viene sottoposto a un trattamento termico entro 48 ore dalla mungitura e refrigerato tra gli 0 e 4 gradi. Deve avere un contenuto di sieroproteine solubili non inferiore all’11%.

Latte intero fresco
pastorizzato
di alta qualità

Per legge, deve provenire da allevamenti che certificano il rispetto delle condizioni igieniche della stalla e tutelano il benessere animale. Può essere solo intero ed è più ricco di proteine rispetto al latte fresco pastorizzato.

Latte in polvere
(scremato o intero)

È ottenuto dalla disidratazione del latte intero o scremato.

Latte condensato
zuccherato

È il risultato del processo di concentrazione del latte arricchito di zucchero.

In base poi al contenuto di grassi, il latte viene poi classificato in intero (quando la materia grassa supera il 3,5%), parzialmente scremato (quando la materia grassa è compresa tra l’1,5% e l’1,8%) e scremato o magro (quando non supera lo 0,5%).

Non usiamo latte UHT

In commercio trovi anche latte sterilizzato a lunga conservazione e latte UHT, tipi di latte sottoposti a trattamenti termici ad alte temperature, che perdono gran parte del loro contenuto nutrizionale (soprattutto calcio e vitamine).
Questa tipologia di ingredienti non è utilizzata nelle nostre ricette.

Perché li scegliamo?

Latte fresco

Il latte è un ingrediente base in pasticceria, che dà sapore e, nella fase di cottura, colore e struttura ai prodotti. Prediligiamo, dove possibile, l’uso del latte fresco intero, più ricco di sapore rispetto a quello scremato.

Latte in polvere

Perché, in caso di ricette con molti ingredienti liquidi, il latte in polvere aiuta a dare conservabilità e consistenza ai nostri impasti.

Latte condensato

Perché il latte condensato zuccherato aiuta a esaltare il sapore di latte nelle nostre ricette.

Da dove proviene il nostro latte

Mulino Bianco lavora con l’obiettivo, nel prossimo futuro, di individuare fornitori di latte intero (fresco e in polvere) esclusivamente italiani.

Lo sapevi che...

Tutto il latte, per poter essere consumato dall’uomo, deve essere sottoposto a un processo di pastorizzazione, che elimina batteri e microrganismi dannosi per l’organismo umano.

Che cos’è la pastorizzazione:

è un trattamento che consiste nel riscaldare il latte crudo finalizzato a renderlo sicuro e commestibile per l’uomo.

Come avviene?

Il latte che usiamo nelle nostre ricette viene raccolto ogni giorno e pastorizzato entro le 24 ore successive (36 nel caso di giorni festivi):

1.

Dalle stalle arriva il latte crudo, munto tra le 24 e le 36 ore precedenti. In questa fase non è ancora commestibile.

2.
Riscaldamento:

il latte, arrivato a 4°C di temperatura, viene preparato per la lavorazione e riscaldato.

3.
Scrematura:

viene separata la parte grassa del latte (la panna) da quella magra (il latte magro).

4.
Omogeneizzazione:

le particelle di grasso contenute negli alimenti vengono ridotte di dimensione, così da renderle più digeribili.


5. Pastorizzazione:

il latte viene trattato e portato a 74°C, nel caso della panna a 95°C.


6. Raffreddamento, confezionamento e stoccaggio:

il latte e la panna tornano alla temperatura di 4°C. Vengono preparati per la spedizione e conservati in cella frigorifera.


6b. Zangolatura:

la panna, lasciata a riposo per qualche ora e raffreddata, viene agitata fino a dividere la componente liquida (il latticello) da quella solida.


7. Spedizione:

il latte e la panna sono pronti per arrivare negli stabilimenti di Mulino Bianco!


7b. Impastamento:

la parte solida viene impastata fino a ottenere il burro.

Non solo latte

Nelle nostre ricette utilizziamo anche panna e burro, due prodotti derivati dal latte:

Panna fresca pastorizzata

È una crema di latte (20% di grasso minimo) ottenuta per centrifugazione del latte fresco. Mulino Bianco usa solo quella di origine italiana.

Burro

È la parte grassa del latte, ottenuta dopo processo di centrifugazione della panna. Mulino Bianco utilizza solo burro proveniente dall’Unione Europea.

Scopri di più

In base poi al contenuto di grassi, il latte viene poi classificato in intero (quando la materia grassa supera il 3,5%), parzialmente scremato (quando la materia grassa è compresa tra l’1,5% e l’1,8%) e scremato o magro (quando non supera lo 0,5%).

Scopri le novità!

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le iniziative e ricevere le novità pensate per te?
Registrati subito e accedi alla tua area personale per gestire tutte le tue promozioni.
Iscriviti
s