Cerca Prodotti, Promozioni, Idee

Ricerche frequenti

  • biscotti
  • promozioni
  • macine
  • senza glutine
  • Ci sono:

Non hai trovato quello che cerchi?

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Scrivi un'idea

Hai bisogno di parlare con il Mulino

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Faq e Contatti

Pancake senza uova:

un gusto sorprendente.

20'

10'

facile

Presentazione

Non pensavate che si potessero realizzare, vero? E invece eccoli qui, i pancake, tipico piatto made in U.S.A., realizzati in una versione leggera, senza uova. Veri e propri pancake, ma senza burro! Ecco allora che corrono alla mente subito le immagini dei film americani, hollywoodiani, con la tipica famiglia americana che si riunisce intorno al tavolo per fare colazione di prima mattina. Una bella tavola apparecchiata con pancake, cereali, burro d’arachidi, caffè lungo a volontà e succo d’arancia.

 

Ma da dove arrivano precisamente i pancake? Qual è la loro origine?

Questo dessert a forma di frittella ha una storia davvero unica e soprattutto molto antica. Sembra che i primissimi pancake, nella loro forma e versione più semplice e “rustica” siano arrivati fino a noi addirittura dall’antica Grecia.

 

Poi, solo successivamente pare che siano arrivati nel Nord Europa, in Russia e infine sbarcati negli Stati Uniti d’America, dove hanno spopolato e sono diventati parte integrante della tradizione a stelle e strisce. Tutti noi li conosciamo infatti come tipico piatto americano che si accompagna all’immancabile e inimitabile sciroppo d’acero, anche se nel corso del tempo questa ricetta si è evoluta e declinata in tanti modi diversi.

 

La ricetta per prepararli nasce quindi in Grecia, già intorno al 500 a.C. come qualcosa di molto semplice: l’impasto dei primi pancake si preparava con la farina e l’acqua, che venivano mescolate insieme per formare delle specie di focaccine salate. Si trattava dei Teganites, richiamando il tegame di terracotta all’interno del quale venivano cotti, partendo da un impasto che vedeva aggiunti alla base l’olio, il miele e il formaggio.

Una storia, che viene da lontano e che ha seguito l’uomo fin dalle sue prime ricette. Passiamo ora alla ricetta odierna e andiamo a vedere insieme i passaggi che ci dicono come realizzare degli ottimi pancake senza uova.

Lista ingredienti

per 4 persone

125 g Yogurt
q.b. Nocciole e mandorle
30 g Burro
q.b. Sale fino
1 bustina Lievito in polvere
100 g Zucchero
200 g Farina 00
120 ml Acqua
Genuino e naturale

Prova i Pancake Mulino Bianco, golosi e già pronti da guarnire!

Pancake

Scopri di più

Preparazione

Provate questo piatto originale anche senza uova e stupite tutti a colazione con la vostra fantasia.

STEP 1 di 6

Iniziate dagli ingredienti secchi

Prendete una ciotola capiente e versate la farina, lo zucchero, il lievito per dolci e un pizzico di sale. Mescolate bene gli ingredienti secchi con una frusta a mano o una frusta elettrica.

STEP 2 di 6

Preparazione dell’impasto

Ora passate all’impasto vero e proprio per i vostri pancake, avendo cura di creare una pastella cremosa e uniforme, sempre aiutandovi con una frusta. Poi, unite alla ciotola con gli ingredienti secchi l’olio a filo.

STEP 3 di 6

Versate il latte

Lentamente, versate anche il latte vaccino, oppure il latte di riso. Continuate a miscelare fino ad ottenere una crema senza grumi.

STEP 4 di 6

Scaldate una padella antiaderente

Munitevi adesso di una padella antiaderente: piccola se intendete cuocere i pancake uno alla volta, più ampia se invece volete farne di più in contemporanea. Passate un po’ di burro sulla superficie, ungendola al punto giusto.

STEP 5 di 6

Cottura

Ora versate l’impasto nella padella calda senza premerlo o schiacciarlo e fate cuocere i pancake per qualche secondo. Appena vedrete delle bollicine in superficie girate il pancake e ultimate la cottura anche dell’altro lato. Facendo molta attenzione a non sovrapporli o a farli entrare in contatto tra loro, ripetete l’operazione fino alla fine dell’impasto.

STEP 6 di 6

Condite e servite!

I vostri pancake sono pronti e ben lievitati! È il momento di aggiungere i condimenti che preferite. Prendente il vostro yogurt e le vostre nocciole e mandorle, ad esempio, e lasciatele cadere sulla pila di pancake che avete precedentemente creato su un piatto, oppure sui pancake singoli, insieme a un po’ di miele.

Servite ai vostri amici o familiari, e gustateli in compagnia!

Consigli

Non avete finito tutti i vostri pancake a colazione? Oppure volete tenerne un paio per la merenda? Nessun problema, si possono conservare in modo ottimale. I pancake cotti infatti si possono tenere in frigorifero fino a 3 giorni. Basta chiuderli bene in un contenitore munito di tappo o coperchio ermetico, oppure sarà necessario avvolgerli con cura in una pellicola trasparente.

 

Se vi è avanzata la pastella, invece, potete conservarla per 1 giorno al massimo, prima che diventi inutilizzabile, e comunque ben coperta da una pellicola.

Varianti

Ci sono tantissime varianti per il condimento e l’arricchimento dei vostri pancake, in generale, anche di quelli senza uova ovviamente. 

Queste frittelle infatti sono un piatto molto versatile: potete aggiungere della frutta fresca di stagione come accompagnamento, tagliata finemente. Oppure il classico sciroppo d’acero, immancabile sulle tavole americane. 


Si può aggiungere poi lo yogurt bianco di soia, al posto dello yogurt normale, un po’ di farina di cocco nell’impasto, oppure si può guarnire la superficie dei vostri pancake con una spolverata di cacao o di cannella.

Commenta la ricetta

Scrivi i tuoi suggerimenti o la tua opinione sulla ricetta nello spazio qui sotto

+

Potrebbero piacerti anche...

Semplicità, bontà, leggerezza: scopri le ricette che abbiamo scelto per te questa settimana!

Scrivi al Mulino che Vorrei!
Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Scrivi la tua idea
s