Cerca Prodotti, Promozioni, Idee

Ricerche frequenti

  • biscotti
  • promozioni
  • macine
  • senza glutine
  • Ci sono:

Non hai trovato quello che cerchi?

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Scrivi un'idea

Hai bisogno di parlare con il Mulino

Invia la tua idea Nel Mulino Che Vorrei. Le più votate potrebbero essere realizzate! Faq e Contatti

Pulled pork: la celebre ricetta americana con un tocco gourmet

Un classico a stelle e strisce che supera l’oceano e arriva nella tua cucina.

Dal sud degli Stati Uniti arriva una ricetta dal gusto e dal sapore eccezionale. Una specialità a stelle e strisce che, oggi, ha riscosso un enorme successo in tutto il mondo, soprattutto fra gli amanti dello street food. La sua storia d’origine, però, è da ricercare proprio nel cuore del continente americano. Il pulled pork è una ricetta tradizionale che deriva dalla tecnica degli indiani d’America di cuocere carne e pesce in buche ricavate dal terreno, con carbone o legno ardente. Il piatto, poi, è entrato nella cultura coloniale quando c’è stata un’esportazione in massa di vari tipi di suino nel Nuovo Continente. Ma cosa si intende esattamente per pulled pork? Caratterizzato da carne sfilacciata, il pulled pork è un taglio di maiale che, nella sua preparazione, prevede una cottura al barbecue per diverse ore, che gli conferisce una nota piacevolmente affumicata. Il suo gusto inconfondibile si deve al misto di spezie e aromi con cui viene cosparso prima della cottura, chiamato “dry rub” (“strofinatura”), che rende appunto il maiale sfilacciato e saporito, e dalla salsa barbecue. Grazie alla sua carne tenera e succulenta, in genere viene usato come farcitura per i panini, abbinato a contorni di vario tipo e a tanti ingredienti diversi.

Ecco qualche consiglio e alcune idee per realizzare questa ricetta, nel barbecue o nel forno di casa, e preparare piatti e panini sensazionali e ricchi di sapore, lasciando a bocca aperta e pancia piena i vostri amici e parenti.

Come realizzare il pulled pork: il “rub”

Andiamo a vedere i passaggi più importanti per realizzare un pulled pork classico. Per prima cosa procuratevi la spalla di maiale, il taglio di carne più comune per questa specialità. Potete acquistarla in un supermercato o dal vostro macellaio di fiducia, l’importante è che sia di buona qualità. Preparate il “rub” prendendo un contenitore capiente e versando all’interno alcuni ingredienti, quindi la paprika affumicata, lo zucchero e il sale fino. Solamente dopo aver mescolato bene questi tre ingredienti, unite anche gli altri, quindi l’aglio in polvere, il pepe bianco e il coriandolo in polvere.

Potete poi aggiungere altri aromi come l’origano secco, il pepe di cayenna e l’anice in polvere. Mescolate bene tutte queste spezie per ottenere un mix omogeneo. Ora prendete la spalla di maiale, aggiungete la senape e spalmatela con le mani su tutta la superficie, sia superiore che inferiore, per creare un velo sottile ed omogeneo. Cospargete poi la vostra carne con il rub che avete preparato, avendo cura di coprirla interamente.

La cottura della carne

Accendete il vostro grill o il vostro barbecue e impostatelo per una cottura indiretta. Versate la carbonella in una metà del barbecue per ottenere la brace e adagiate nell’altra metà una vaschetta di alluminio, che servirà per raccogliere i succhi della carne, poi posizionate la spalla di maiale sulla griglia nella zona senza calore diretto per farle prendere fumo. Bisogna armarsi di pazienza: per la riuscita di questa preparazione la carne condita dev’essere cotta lentamente e a bassa temperatura.

La temperatura della camera dovrà essere intorno ai 150°, non oltre. Cuocete col coperchio per almeno un paio di ore o fino a quando la miscela di spezie non avrà formato una crosticina croccante, detta “bark”.

Trasferite poi la carne in una vaschetta di alluminio e avvolgete il tutto nella carta stagnola. Mettete la vaschetta sul barbecue e continuate la cottura per altre 6-8 ore, prestando attenzione alla gestione del calore: la temperatura deve rimanere sui 130°- 150°. Potete capire se la carne è cotta misurando la temperatura al cuore, che dovrà raggiungere i 97°- 98°.

Trascorso il tempo di cottura della carne, scolate il liquido che si sarà formato ed eliminate le ossa con un paio di pinze da cucina. Se cotta bene la carne, le ossa si sfileranno molto facilmente separandosi dal resto senza grande sforzo. Sfilacciate poi la carne utilizzando semplicemente due forchette e lasciando anche qualche pezzo intero.

Potete inoltre preparate anche una salsa particolare, perfetta da abbinare a questa ricetta.

Mettete il ketchup in una ciotola insieme all’aceto di mele, al pepe, al sale e allo zenzero in polvere. Mescolate il tutto finchè il composto non sarà omogeneo e aggiungete questa salsa alla carne sfilacciata. A questo punto mescolate ancora per amalgamare il condimento in modo uniforme.

Cottura al forno

Non avete a disposizione un barbecue? Nessun problema, potete realizzare il pulled pork anche nel forno elettrico o a gas di casa vostra: preparate la spalla di maiale con la marinatura che abbiamo visto precedentemente seguendo quindi le stesse indicazioni, poi cuocete in forno ventilato a 150° per un paio d’ore. Trascorso questo tempo avvolgete il tutto nella stagnola e continuate a cuocere in modalità statica a 130°-150° per circa 6-8 ore, fino a quando il cuore non raggiungerà una temperatura di 97°-98°. A questo punto il pulled pork sarà pronto e il risultato finale sarà molto simile a quello ottenuto utilizzando il barbecue.

Preparazione del panino

Prendete del tipico pane morbido da hamburger, come le Pagnottelle Classiche o le Gran Pagnottelle, oppure del pane in cassetta, per realizzare una versione più italiana del panino, usando il Gran Bauletto Rustico tostato.

Mettete sul fuoco una padella e fate scaldare la superficie interna del pane; quando sarà caldo stendete un velo di maionese oppure altre salse a seconda dei vostri gusti (sono tante quelle che si abbinano bene a questi sapori). Per farcire il panino potete preparare una teglia di verdure grigliate, dell'insalata fresca, pomodori e del formaggio filante alla griglia, come la scamorza. Il pulled pork è molto saporito, quindi non serviranno tanti ingredienti aggiuntivi per realizzare un buon panino sfizioso e gourmet.

Pronti per il servizio? Potete decidere di presentarlo all’americana, in un cartoccio di carta forno insieme alle patate arrosto e al succo di mela. La tipica insalata di accompagnamento è il “coleslaw”, un’insalata di cavolo, carote e maionese. Realizzate delle piccole porzioni di questa insalatina per accompagnare al meglio il panino.

I tagli di carne

Il taglio di carne perfetto per il pulled pork è il Boston butt, un taglio di carne americano che comprende una porzione di spalla e di coppa di maiale. Qualcuno usa tagli più piccoli e meno lunghi da cucinare, a seconda dei gusti, e c’è anche chi utilizza alcuni tagli di manzo, meno grasso del suino, che possono essere sfilacciati in modo simile al maiale.

Potete personalizzare anche il vostro rub, aggiungendo il cumino, la senape in polvere o la cipolla disidratata.

Una preparazione lunga e divertente, per proporre in tavola qualcosa di diverso: una carne che si scioglie in bocca e che piace davvero a tutti.

 

 

Pagnottelle Classiche
Novità
Gran Pagnottelle
Gran Bauletto Rustico

Potrebbe interessarti anche...

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Qual è la colazione preferita dagli italiani

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Leggi l'articolo

Potrebbe interessarti anche...

Scopri le novità!

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le iniziative e ricevere le novità pensate per te?
Registrati subito e accedi alla tua area personale per gestire tutte le tue promozioni.
Iscriviti
s